Cosa vedere a Catania in 24 ore

Cosa vedere a Catania in 24 ore

Essendo interessante e variegato, un breve elenco di luoghi da visitare a Catania deve tenere conto del patrimonio artistico, architettonico e culturale del suo centro storico, delle attrazioni che si trovano lungo la costa e delle meraviglie naturali dell’Etna, vulcano ancora attivissimo.

Icona della costa orientale siciliana, Catania è allo stesso tempo una città culturale e artistica e un luogo di mare e divertimento. È un paradiso naturalistico ideale per chi ama la montagna e le escursioni, ma anche per chi cerca relax, buon cibo ed esperienze reali. Ci sono hotel prestigiosi ed i centri benessere siciliani non hanno nulla da invidiare da quelli delle principali capitali europee. Ecco una piccola guida sui luoghi imperdibili da visitare a Catania.

Il centro storico

Dichiarato patrimonio mondiale dell’Unesco nel 2002 per proteggere la sua ricchezza barocca, il centro storico di Catania è costituito dalle sue strade principali: Via Vittorio Emanuele, Via Crociferi, Via Garibaldi e Via Etnea. Quest’ultima costruita nel XVIII secolo, è considerata una delle strade più belle d’Italia. Il cuore del centro storico di Catania è l’area pedonale di Piazza Duomo.Qui troviamo il Il Duomo di Sant’Agata, la Fontana dell’Elefante, il municipio, la fontana dell’Amenano e il Palazzo dei Chierici.

Vulcano Etna

L’Etna, sito dell’Unesco dal 2013, è il più grande vulcano attivo in Europa e uno dei più alti al mondo. Grazie alla creazione del parco che porta lo stesso nome, l’intera area è preservata e resa accessibile a tutti i visitatori. Il parco dell’Etna comprende numerosi sentieri naturalistici, la meravigliosa Grotta del Gelo, le Grotte dell’Alcantara.

Castello Ursino

Con la sua severa e imponente facciata, il Castello Ursino è oggi il Museo Civico di Catania. Oltre a contenerepezzi d’arte dei Biscari e dei Benedettini, il castello rappresenta un pezzo di storia della città: costruito da Federico di Savoia nel 1300 come residenza reale; nel 1400 fu utilizzato come prigione e base sia dai soldati piemontesi che dalle truppe borboniche. Se ti piacciono i Castelli, questo è uno dei luoghi piú belli da visitare a Catania , è d’obbligo includere il Castello di Adrano, il Castello di Paterno e la Rocca di Aci Castello.

Giardino Bellini

Costruito nel 1700, il Giardino Bellini è la più antica delle aree verdi di Catania. Si sviluppa su una superficie di circa 72.000 mq, dove spicca per la sua bellezza il meraviglioso Viale degli Uomini Illustri: un percorso con 12 statue e un orologio botanico completamente fatto di fiori.

Oasi di Simeto

Se ti piace il birdwatching, l’Oasi di Simeto è un paradiso. Aironi e martin pescatori abitano le aree umide del parco, che si sviluppa su circa 2000 ettari. Camminando tra canne, salici e tamerici potrai avvistare cefali e pesci d’acqua dolce, volpi e donnole. Istituito nel 1984 alla foce del fiume omonimo, si estende tra le province di Catania e Siracusa .

La costa del Ciclope

A nord di Catania, lungo la costa che si affaccia sul Mar Ionio, si trova la Costa dei Ciclopi. Si tratta di un’area marina protetta di origine vulcanica, composta da 8 spettacolari isolotti che, secondo la leggenda, furono gettati in acqua da Polifemo contro Ulisse e i suoi amici. La Costa dei Ciclopi è uno dei luoghi da non perdere a Catania per le sue bellezze naturalistiche, le sue attrazioni subacquee e per i suoi interessanti siti archeologici.

Il teatro greco-romano

Passeggiando per Catania, tra edifici del 1800 e il barocco del suo centro storico, troverete questo teatro di marmo e pietra lavica, costruito nel II secolo a.C. su un preesistente teatro greco. Il teatro greco-romano è uno dei siti più antichi e interessanti della città. È aperto tutti i giorni